Archivi categoria : Money Management Scommesse

 

Money management scommesse

 

Il termine money management scommesse si riferisce alla strategia da applicare per la gestione del budget dedicato alle scommesse.

 

Ma non solo, si tratta anche delle regole da seguire per poter definire gli importi corretti da puntare sulle singole scommesse.

 

Money management scommesse: a cosa serve?

 

Il money management quindi a cosa serve? Il suo scopo fondamentale è quello di far sì che i profitti siano massimizzati e che nello stesso tempo le perdite siano limitate il più possibile.

 

Ma com’è possibile effettivamente riuscire ad avere guadagni più alti e perdite più basse?

 

Bene, il concetto che dobbiamo sempre tenere a mente è che va investito il giusto importo del nostro budget in relazione al valore della scommessa.

 

La prima cosa fondamentale da fare per applicare una corretta strategia di money management è sicuramente quella di definire un capitale iniziale.

 

Money management scommesse: definire un capitale iniziale

 

Perché è fondamentale fare questo all’inizio? Il concetto è molto semplice: se vuoi essere scommettitore professionista, devi interpretare le scommesse come una qualsiasi attività imprenditoriale.

 

Infatti, in qualsiasi tipo di attività imprenditoriale, la prima cosa che viene fatta è quella di definire un budget da investire, cioè un capitale sociale vero e proprio.

 

Tale capitale sarà quindi utilizzato per l’attività imprenditoriale.

 

Per le scommesse le cose non cambiano. Se vogliamo farle in maniera seria, dobbiamo già sapere in partenza quanto stiamo investendo.

 

E poi c’è un secondo aspetto che va assolutamente considerato. Cioè che se noi non definiamo un capitale da dedicare alle scommesse e ci limitiamo a scommettere un certo importo settimanalmente, andrà a finire che non sapremo nemmeno se siamo in perdita o in guadagno.

 

Inoltre, definendo in partenza il capitale, sappiamo qual è il nostro rischio di impresa. Questo fa sì che la nostra attività di scommettitori, ci responsabilizzi e ci porti ad investire con le scommesse in maniera più seria e consapevole, ma soprattutto professionale.

 

Di conseguenza, il money management non va inteso come una strategia per scommettere, ma va vista come una strategia da utilizzare a supporto delle scommesse.

 

Ad esempio, avere una strategia di scommessa come quella delle value bet, necessita di una seconda strategia che ci dica quanto investire.

 

Strategie di money management sbagliate

 

Se si vogliono fare scommesse in maniera seria e professionale, la prima cosa che bisogna mettersi in testa è che l’unica strada è quella di scommettere in singola.

 

Se pensi di poter fare profitti e di poter avere un corretto money management con le schedine, stai sbagliando di grosso.

 

Questo per una semplice ragione: le scommesse fatte tramite le schedine sono matematicamente perdenti, in quanto saranno maggiori le perdite ai guadagni.

 

La cosa peggiore è che accanto a questo tipologie di scommesse, vengono affiancate strategie di money management paragonabili al gioco d’azzardo.

 

Prendiamo come esempio i cosiddetti sistemi al raddoppio.

 

Uno scommettitore medio, potrebbe tentare di operare in questo modo:

  • – crea una schedina di più scommesse a quote basse la cui quota totale sia 2
  • investe 10 euro su questa schedina e spera che sia vincente
  • – se vincente, ripete il processo reinvestendo tutto
  • – se perdente, ha perso tutto e metterà altri 10 euro

 

Come potrai notare, questo processo è completamente fallimentare perché è impensabile di fare 10-20 o più schedine consecutive di questo tipo e non sbagliarne mai una. Succederà molto facilmente che ne sbaglieremo una e avremo perso tutto il budget.

 

Si può mai parlare di money management in questo caso? Assolutamente no, si tratta semplicemente di gioco d’azzardo.

 

Scommettere in singola

 

Noi di Professional Bettor condanniamo il gioco d’azzardo, perché è la maniera più stupida di buttare i propri soldi e promuoviamo assolutamente le cose fatte bene e con intelligenza.

 

Ecco perché l’unica strada per poter guadagnare davvero con le scommesse è quella di scommettere in singola.

 

Ma attenzione: scommettere in singola non vuol dire assolutamente fare pronostici.

 

Se ad esempio, stiamo pronosticando il pareggio di una certa partita e puntiamo sul segno X, è vero che stiamo scommettendo in singola, ma stiamo anche facendo un pronostico.

 

Un pronostico basato su quello che noi crediamo possa accadere.

 

Ma non è ancora questa la strada giusta per guadagnare con le scommesse.

 

Questo perché i bookmaker, che hanno mezzi e strumenti molto più potenti dei nostri, saranno sempre più bravi di noi a pronosticare gli eventi.

 

Quindi se noi pensiamo di essere più bravi di loro nel fare pronostici, ci stiamo sbagliando di grosso.

 

Allora qual è l’unica strada che realmente ci può portare profitto scommettendo in singola?

 

La strada giusta è quella di sfruttare le cosiddette quote di valore o meglio conosciute come value bet.

 

Il money management applicato alle value bet

 

Quindi una value bet non è altro che una scommessa la cui quota ci offre un vantaggio matematico rispetto alla probabilità reale dell’evento.

 

Ma non saremo di certo noi a definire questa probabilità reale. Infatti, sfrutteremo la conoscenza implicita dei bookmakers, studieremo la liquidità dei mercati e solo così potremo definire questa importantissima informazione.

 

Quindi è solo dopo aver trovato una quota che ci offre un vantaggio rispetto a quella reale, che potremo investire sulla nostra value bet.

 

Stake scommesse: come calcolarlo?

 

Abbiamo capito che il money management può funzionare solo se scommettiamo in singola e scommettiamo sulle value bet.

 

Ma in che modo possiamo calcolare il corretto importo da investire sulla singola scommessa? Qui entra in gioco il cosiddetto stake. Lo stake non è altro che l’importo che dobbiamo puntare sulla scommessa.

 

Per calcolarlo, vengono utilizzate delle formule matematiche che considerano il nostro budget, quanto del budget sarà investito e quanto investire al massimo per singola scommessa.

 

Una volta definiti questi parametri, si può procedere al calcolo del corretto importo, considerando due aspetti:

  • – la quota
  • – il valore della quota

 

A questo punto, siamo pronti per calcolare il corretto stake da investire.

 

Formula di Kelly scommesse

 

A tal proposito, diventa fondamentale il concetto di formula di kelly. La formula di Kelly nasce come strumento matematico utile per i mercati finanziari.

 

Il suoi ideatore, John Kelly, ideò questa formula con l’obiettivo di massimizzare i guadagni degli investimenti, considerando il concetto di valore.

 

In altri termini, il valore è un numero che misura quanto sia vantaggiosa una certa operazione.

 

Se ad esempio abbiamo un pareggio quotato a 4 e sappiamo che il suo valore è 5%, vuol dire per noi puntare su quel pareggio a quota 4 ci offre un vantaggio matematico del 5%. Quel 5%, nel lungo periodo, tenderà a trasformarsi ad un profitto reale del 5%.

 

Quindi, in base al valore e alla quota stessa, si riesce a calcolare il corretto importo da investire, in modo da controllare il rischio dei nostri investimenti.

 

Ma attenzione, il valore non è sempre uguale. Il valore va comunque associato alla quota e quindi al rischio.

 

Ciò significa che un conto è il 5% di valore su una quota 2 ed un conto su una quota 10. Vediamolo meglio:

  • – quota 2 -> probabilità 50% -> il 5% di valore su una probabilità del 50% è molto elevato
  • – quota 10 -> probabilità 10% -> il 5% di valore su una probabilità del 10% ha un peso molto più basso

 

Quindi il valore della quota è espresso in percentuale e può andare dall’1 fino al 100%. Mentre la quota è semplicemente un valore numerico maggiore ad 1.

 

La combinazione di questi due parametri, ci dirà quanto è il caso di rischiare e di investire.

 

In questo modo, riusciremo ad investire massimizzando i profitti e minimizzando le perdite.

 

Money management: conclusioni

 

Abbiamo visto come il money management sia una strategia che va assolutamente utilizzata per essere scommettitori vincenti e per avere una strategia solida.

 

All’interno di questa sezione del blog troverai diversi articoli, ma soprattutto troverai una guida (con foglio di calcolo) per applicare sin da subito un corretto money management.

 

Quello che abbiamo preparato per te, è uno strumento che ti permette di andare a calcolare in maniera automatica quanto è il giusto importo da investire per ogni singola scommessa.

 

Ma non è la sola sorpresa che abbiamo per te. Il foglio di calcolo è utile, ma non è la cosa migliore che abbiamo da offrirti.

 

Infatti, abbiamo creato un software scommesse che fa tutto quello che serve per farti guadagnare.

 

La nostra piattaforma, oltre ad intercettare costantemente le value bet, calcola anche in automatico qual è il giusto importo da investire, sfruttando una corretta strategia di money management.

 

Insomma, non dovrai fare altro che seguire alla lettera ciò che ti dice il nostro software.

 

Bankroll management scommesse

  Bankroll management scommesse   Solo a sentirlo nominare, verrebbe da pensare ad un Master Post-Universitario di elevata complessità.   In realtà, il Bankroll Management scommesse non è nulla del genere. Piuttosto, può essere ricondotto al termine disciplina. Perché è di questo che abbiamo davvero bisogno per applicarlo correttamente.   E tu? Nella tua attività di scommettitore, applichi…
Per saperne di più